da informa-azione.info

 

Guerriglia urbana ad Aysén, nella regione di Coyhaique nella Patagonia Cilena. Le proteste, iniziate da circa un mese, si concentrano contro i piani del governo centrale per la regione, dove il costo del carburante e delle merci di prima necessità è superiore al resto del paese.
L’area di Aysén è stata inoltre scelta da Santiago per la costruzione di HydroAysén, una rete di devastanti infrastrutture idroelettriche con dighe artificiali a cui la popolazione si oppone fermamente.
Con un apice nella giornata di mercoledì, sotto la pressione di una progressiva militarizzazione del territorio, le mobilitazioni di piazza sono sboccate in scontri con barricate, incendi e sassaiole, contro idranti, lacrimogeni e proiettili di metallo rivestiti di gomma, sparati direttamente contro i manifestanti.
Diversi i feriti e una ventina gli arrestati tra i manifestanti, un numero imprecisato di feriti e diversi mezzi distrutti tra le file delle truppe di occupazione dei carabineros.

Foto dell’idrante dei carabineros buttato giù da un ponte e dato alle fiamme:

pullman dei carabineros ribaltato e incendiato:

scontri e barricate degli ultimi giorni:


altre immagini su waronsociety

Commenta su Facebook