Storia Archive

Aldo Moro, i servizi segreti, Gladio e la sovranità monetaria

di Corrado Penna Quando ero piccolo e sentivo parlare del cosiddetto “affare Moro” mi ero fatto l’idea che Moro fosse il solito politicante intrallazzatore della Democrazia Cristiana, che ha avuto la sfortuna di essere oggetto della violenza di una frangia violenta di terroristi comunisti. Adesso

Non capisco che rivoluzione è

Elisabetta Teghil – “Non capisco che rivoluzione è: una rivoluzione dovrebbe essere qualcosa di bello, positivo, che porta un miglioramento, ma questi rivoluzionari hanno ucciso! Una rivoluzione dovrebbe essere una cosa che migliora la vita della gente, questi sparavano, uccidevano i preti e i

Lenin visto da…

Nestor Makhno Dappertutto e particolarmente negli Stati formanti l’Unione delle repubbliche Sovietiche, s’eleva un clamore assordante ed insensato: «Lenin è guida ai lavoratori di tutti i paesi, egli ha edificato per essi una teoria, egli ha mostrato loro il vero cammino della rivoluzione liberatrice».

C’era una volta John F. Kennedy

di: L.M. info@rinascita.eu John Kennedy fu assassinato esattamente mezzo secolo fa. In questi 50 anni la politica internazionale statunitense ha compiuto molto più di una inversione a “u”: si è infatti, anzi, allineata e omologata nel suo esatto contrario. A prescindere dalla ferale avventura vietnamita

Segreti e fantasmi del ventesimo secolo

Di  Marco Saba [1], 8 settembre 2004 Nell’articolo precedente della serie dei grandi misteri (“Secondo le banche centrali, i politici e lo Stato sono troppo corrotti” – 25 agosto 2004), ho accennato alla storia del Titanic e del Kursk (vedi nota sotto), alla “fine” dei Romanov,

LA VERGOGNA DEI GULAG AMERICANI

Se, come scrisse Fyodor Dostoevsky, “il grado di civilizzazione di una società si può valutare entrando nelle sue carceri”, qui siamo davanti ad una nazione di barbari. La nostra vasta rete di prigioni federali e statali, con qualcosa come 2.3 milioni di reclusi, fa

CHAVEZ E L’ECONOMIA POLITICA VENEZUELANA

DI LUCIANO WEXELL SEVERO  rebelion.org Benché lo scenario degli ultimi mesi fosse prevedibile, sembrava che in pochi fossero preparati alla morte di Hugo Rafael Chávez Frías. In questo momento di costernazione, perplessità e profondo dolore davanti alla perdita del leader boliviano, si è ritenuto importante

La dinastia dei Sassoon creò il traffico dell’oppio

Hong Kong e le Guerre dell’Oppio dei Sassoon (con i Rotschild alle spalle) Al termine del mandato inglese su Hong Kong, dopo 99 anni di occupazione, centinaia di articoli di giornali e servizi televisivi hanno coperto l’evento, ma nessuna fonte si è permessa di rivelare come

Elogio della ghigliottina

Piero Gobetti Il fascismo vuole guarire gli Italiani dalla lotta politica, giungere a un punto in cui, fatto l’appello nominale, tutti i cittadini abbiano dichiarato di credere nella patria, come se col professare delle convinzioni si esaurisse tutta la praxis sociale. Insegnare a costoro la

Dalla “nota di banco” a Mario Monti. Breve storia del potere bancario nel mondo…

Di Miro Renzaglia  All’inizio fu la “nota di banco”. Eravamo nell’alto Medio Evo. Tu depositavi le tue monete  d’oro, ma anche collane ciondoli e anelli confezionati col prezioso metallo, e l’orefice – sì, proprio l’orefice – ti consegnava una ricevuta del valore preso in

Il sole 24 ore: “Ignazio di Loyola ebbe intensi legami con gli Alumbrados”

  Pescando tra la gran quantità di articoli che pubblica una grossa testata come il Sole 24 Ore, talvolta ci si imbatte in notizie molto interessanti (poche), che diventano rivelatorie solo se si è studiato seriamente la storia (assai di rado). Tra queste notizie

QUELLO CHE IL FILM “LINCOLN” NON DICE SU LINCOLN

Il film “Lincoln“, prodotto e diretto da uno dei registi più conosciuti degli Stati Uniti, Steven Spielberg, ha riacceso un grande interesse per la figura di Lincoln, uno dei presidenti che, come Franklin D. Roosevelt è sempre intervenuto nell’ideologia statunitense con un grande ricordo

L’INVENZIONE DEL «POPOLO EBRAICO»

Medaglia commemorativa della collaborazione tra autorità tedesche e associazioni ebraiche sioniste negli anni ’30 La storia smentisce la leggenda sionista Un libro importante di Shlomo Sand di Miguel Urbano Rodriguez Shlomo Sand fu oggetto di una valanga di insulti in Israele quando pubblicò il

Ettore Ovazza e i suoi sodali: un fascismo ebraico intransigente ?

 Ristampa. Sionismo bifronte, il J’accuse del banchiere ebreo fascista al giudaismo nazionalista Prossimamente, in occasione dei settant’anni dall’assassinio di Ettore Ovazza – banchiere ebreo e fascista fierissimo – verrà ristampato uno dei suoi libri più controversi: Sionismo bifronte (1935). Un vero e proprio j’accuse rivolto

IL PERONISMO RIVOLUZIONARIO

John W. Cooke e il peronismo rivoluzionario di Romano Guatta Caldini – 15/02/2010 L’operato di John William Cooke, punto d’incontro fra peronismo e castrismo, ha rappresentato, senza dubbio alcuno, la migliore commistione fra l’esperienza socialista nazionale di Peron e le spinte rivoluzionarie cubane. Una

BREVIARIO DEL CAOS (parte quinta)

BREVIARIO DEL CAOS (parte quinta) Per un paese che fa la Storia, ce ne sono più di venti che la subiscono, e in questi venti ogni partito, quale che sia, è il partito dello Straniero, si proclamasse pure nazionalista. Le nazioni che non fanno

BREVIARIO DEL CAOS (parte quarta)

BREVIARIO DEL CAOS (parte quarta) Ci cacciano dentro un labirinto, parlandoci della comunicazione, e ci costringono a regredire per amore del superamento futuro e dell’espansione finale. I nostri maestri non escono più dalla logomachia, e dopo aver sostituito tre dozzine di parole, che capiamo,

BREVIARIO DEL CAOS (parte terza)

BREVIARIO DEL CAOS (parte terza) Poiché la morte è il senso di ogni cosa, è lecito supporre che la Storia, essendo incominciata, dovrà finire. Ci fu un mondo prima della Storia e si presume che la Storia, essendo viva, non abbia il privilegio dell’eternità,

COME L’ECONOMIA DI GUERRA USA PROVOCÒ L’ATTACCO GIAPPONESE

DI ROBERT HIGGS  Information Clearing House  Molte persone vengono ingannate dalle formalità. Per esempio, suppongono che gli Stati Uniti entrarono in guerra contro Germania e Giappone solo dopo che queste nazioni dichiararono loro guerra nel dicembre del 1941. In realtà, gli Stati Uniti erano in

BREVIARIO DEL CAOS (parte seconda)

BREVIARIO DEL CAOS (parte seconda) La natura del mondo è l’assoluta indifferenza, e dovere del filosofo è quanto meno essere simile alla natura del mondo, continuando a essere l’uomo che non potrà smettere di essere: la coerenza, la misura e l’obiettività hanno questo prezzo.

Breviario del CAOS (parte prima)

Questo libro racconta il nostro mondo quale appare se osservato da uno sguardo di rapinosa, disperata lucidità, e lo fissa in brevi blocchi di prosa dal nitore classico, dove le frasi si allineano con naturalezza, simili alle pietre dei muri antichi. C’è in Caraco

La tregua di Natale 1914: Quando l’uomo dice no alla guerra…

di David G. Stratman Il giorno di Natale del 1914, nel primo anno della prima guerra mondiale, i soldati tedeschi, inglesi e francesi disobbedirono ai loro superiori e fraternizzarono con “il nemico” lungo due terzi del fronte occidentale. Le truppe tedesche innalzarono alberi di Natale fuori

HENRY KISSINGER E IL GRUPPO BILDERBERG DIETRO ALL’OMICIDIO DI ALDO MORO

Fonte: conoscenzaliberta.myblog.it * Link «Nel 1982, John Coleman, un ex agente dell’intelligence che poteva accedere a tutti gli stadi del potere e a tutte le carte segrete, rivelò che l’ex Presidente del Consiglio italiano Aldo Moro, «un alto esponente della Democrazia Cristiana, che si opponeva alla “crescita zero”

L’INDIA NUOVA

luglio-settembre 2006 :::: Mircea Eliade :::: 11 dicembre, 2012 :::: Siamo abituati a giudicare l’Asia come un continente eternamente immobile. Crediamo che il progresso, le riforme, la moda e tutti i mutamenti che avvengono giorno per giorno siano fenomeni appartenenti in maniera pressoché esclusiva

Il Garigliano come le Termopili

di Antonio Pocobello Il Garigliano come le Termopili Anche se nei libri di storia usati nelle scuole italiane non se ne trova traccia: nei pressi del ponte “Real Ferdinando” vi fù un eroico sacrificio di circa 300 soldati dal 6° battaglione “Cacciatori” dell’esercito del Regno

Perché la storia è stata accuratamente manipolata?

Marinella Andrizzi Sinibaldi Prima motivazione: perché la storia è da sempre un libro scritto dai vincitori. E questa non è certo una novità. Basta vedere le panzane riportate ancora oggi circa l’unità d’Italia e il cosiddetto “risorgimento” e i suoi eroi da farsa. Più

Un indiano che conosce molto bene gli europei

Perché l’America possa vivere, l’Europa deve morire        Oyate Wacinyapin aka Russell Means (1939-2012)  Tradotto da  Curzio Bettio   Russell Means, di nome Oyate Wacinyapin (Colui che Lavora per il Popolo) in lingua  lak?ótiyapi (idioma Lakota), “l’Indiano d’America più famoso dai tempi di Toro

QUEL SEGRETO DIETRO LA ELEZIONE DI PAPA RONCALLI, GIOVANNI XXIII…

Di Cristina Bassi Il cardinale Giuseppe Siri, arcivescovo di Genova, nel conclave del 26 Ottobre 1958 venne eletto papa con il nome di Gregorio XVII ma due giorni dopo, su pressione dei cardinali francesi, fu costretto a dare le dimissioni in quanto, secondo i servizi di sicurezza del Vaticano,

A CINQUANT’ANNI DA ‘PRIMAVERA SILENZIOSA’ ABBIAMO IGNORATO LE SCOPERTE DI RACHEL CARSON A NOSTRO RISCHIO E PERICOLO

DI JOSEPH MANGANO e JANETTE SHERMAN  AlterNet Cinquant’anni fa una zoologa laureata alla Johns Hopkins fece qualcosa che pochi pensavano fosse possibile in quegli anni. Attraverso la pubblicazione di un libro, avviò un dibattito nazionale riguardante l’uso universalmente accettato dei pesticidi sintetici, l’irresponsabilità della scienza

Sankara: “Si può uccidere un uomo non le sue idee”

di: F.D. – f.dessi@rinascita.eu – “Si può uccidere un uomo non le sue idee”era solito dire Thomas Sankara, il “Président du Faso”, come viene ancora oggi ricordato dai burkinabè. Mai parole furono più azzeccate. Sankara è stato ucciso 25 anni fa, il 15 ottobre del 1987, ma

A 13 anni dalla fine della guerra d’aggressione della Nato: la Serbia, i Balcani e la Russia

Federico Dal Cortivo per Europeanphoenix intervista Ives Bataille, geopolitico franco-serbo e attivista nazionaleuropeo impegnato contro l’occupazione atlantica dell’Europa. 1)Yves Bataille, sono trascorsi oramai 13 anni dalla fine della guerra d’aggressione della Nato alla Repubblica Serba. Il 24 marzo 1999 fu ordinato d’iniziare i bombardamenti,

A BANCA O SCIULIO STORIA DI PESCECANI DEL NORD E DEL SUD

Di Carmine Cimmino 1870, ma sembra oggi. Anche allora si rastrellavano denari in cambio di interessi più alti della media. In prima fila i soldi degli speculatori del Vesuviano e dell’area Nolana. Di Carmine Cimmino Cavour il Sud forse non lo voleva. Ma quando Garibaldi

Le fonti finanziarie del comunismo e del nazionalsocialismo

Di Oscar SANGUINETTI Le fonti finanziarie del comunismo sovietico – e, più in generale, del comunismo internazionale -, come quelle di altri fenomeni storico-politici contemporanei, quali il totalitarismo nazionalsocialistico, sono argomento che, se da un lato è stato affrontato in maniera non del tutto

Il Genocidio Cattolico dei Nativi Americani in Canada

Il genocidio canadese di decine di migliaia di bambini nelle scuole canadesi è una delle pagine più vergognose della Chiesa Cattolica Romana e della sua putrida gerarchia di potere. Vergogna che, come al solito, hanno cercato di nascondere sotto il tappeto. Ma l’eccellente lavoro

Israele sapeva dell’attacco dello Yom Kippur

UN ARTICOLO DI G. COLONNA Una vicenda giudiziaria in Israele sta fornendo interessanti materiali agli storici sulla vera dinamica dello scoppio della guerra del Kippur (6 ottobre – 24 ottobre 1973). 13 LUGLIO 2012 Il procuratore generale dello Stato ebraico Yehuda Weinstein si dovrà