Politica estera Archive

Russia, da Usa accuse infondate: Lavrov propone espulsione 35 diplomatici americani

"Agiremo secondo il principio di reciprocità" sottolinea Lavrov. Il ministro propone anche di vietare agli Usa l'uso "di due strutture a Mosca".

Fallito il piano per sabotare Trump

Per i democratici che speravano in un “tradimento” dei grandi elettori repubblicani ai danni di Donald Trump si tratta di una débâcle senza appello. Il Collegio Elettorale ha infatti ufficialmente incoronato Trump nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, certificando il risultato delle elezioni dello

Non c’è due senza tre…

“Lei definisce Trump come “ fuori sistema”, ma le sue prime nomine tra banchieri di Wall Street e petrolieri ci dicono il contrario. Quando parlo di sistema non mi riferisco al sistema economicocapitalista, ma a quello politicomediatico, per il quale Trump era un corpo

Le elezioni francesi nel mondo della paura

C’è un appuntamento elettorale previsto per il 2017 che, più di tutti gli altri, preoccupa gli studiosi di integrazione europea: è quello delle presidenziali francesi, con la prima tornata in calendario per il 23 aprile e il ballottaggio fissato per il 7 maggio. Già

“Trump aiutato da Putin” e altre fake news – Lotta senza esclusione di colpi in Usa

“Brutale machtkampf in  den Usa”, brutale lotta di potere in Usa: così il Deutsche Wirtschaft  Nachrichten titola l’attacco della Cia a Donald Trump, il presidente non ancora insediato.  Il Washington Post – punta di lancia di questa lotta  senza esclusione di  colpi – ha

Un segretario di Stato che cambia equilibri

Si sono alzate di molto le quotazioni per Rex Tillerson al ruolo di Segretario di Stato della Casa Bianca. L’impennata è avvenuta questa settimana, quando lo scorso martedì il Presidente eletto Donald Trump ha incontrato formalmente Rex Tillerson, mentre contemporaneamente sono scese le quotazioni

La ‘Battaglia di Berlino’ sarà l’ultima del globalismo

Wayne Madsen  Foundation Strategic Culture 02/12/2016 Il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz ha smesso di lavorare a Strasburgo e punta a una carica più alta a Berlino. Schulz, che nel 2003 fu paragonato dal Primo ministro italiano Silvio Berlusconi a una guardia di

Cuba, il primo errore di Trump

di Fabrizio Casari Il neo-eletto presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha riservato parole acide, volgari e senza senso nei confronti di Fidel Castro. Insultare chi ormai non può rispondere a tono, versare veleno sui resti di un uomo molto migliore di lui rappresenta

Il nazional-liberismo firmato Trump

Liberismo nazionalista. Così potrebbe essere descritta l’agenda per l’economia americana stilata da Donald Trump. Il nuovo Presidente eletto degli Stati Uniti è intenzionato a rispettare quanto detto in campagna elettorale. “Gli Usa ridurranno sostanzialmente le tasse e la regolazione sulle imprese, ma ogni azienda

TRUMP METTE AL PENTAGONO IL GENERALE ANTI-NEOCON

Se confermata, la scelta di Trump di mettere al Pentagono il  generale James Mattis sembra  buona. Nei Marines da 41 anni, non ammogliato (ha sposato l’esercito), senza incarichi nei consigli d’amministrazione del complesso-militare industriale, gli ufficiali che sono stati suoi  sottoposti in operazioni belliche

Austria, seggi aperti per ballottaggio presidenziali: Van der Bellen-Hofer

Il voto è una replica di quello dello scorso 22 maggio, quando vinse l’ex professore ecologista per 31mila voti. Il risultato venne impugnato dall’Fpoe, che presentò ricorso sostenendo irregolarità formali, poi confermate dalla Corte costituzionale. Al voto sono chiamati 6,4 milioni di austriaci VIENNA

Haiti nel caos

di Michele Paris L’annuncio dei risultati provvisori delle elezioni presidenziali a Haiti, tenute il 20 novembre scorso, è stato seguito da proteste di piazza e scontri con le forze di polizia, nonché da prevedibili denunce di brogli formulate dai candidati dichiarati perdenti. A superare

VENEZUELA: L’accordo governo-opposizione che non compare sui media italiani e internazionali

Caracas, (sabato 12 novembre 2016). Il governo del Venezuela e la MUD – contenitore delle opposizioni – hanno firmato un documento comune in 5 punti(di seguito) che è una intesa di grande valore, e corona con successo la prima fase del dialogo. E’ la prima

Anche Trump porta un ex Goldman Sachs al Tesoro

Steven Mnuchin, il nuovo segretario al Tesoro, ha lavorato alla banca d’affari Usa prima mettersi in proprio. Ma è polemica: tra le critiche alla Clinton c’erano proprio le accuse di essere legata alla finanza di New York di Manuel Follis Dopo Hank Paulson, segretario

Nel caos Libia Gheddafi non è solo un rimpianto

Un filmato orrendo che documenta le torture e la fine per il tiranno fatto circolare sul web in coincidenza con i cinque anni dai fatti e dal caos Libia che ne è seguito. Un tempo sufficiente a misurare la delusione cocente che tocca la

MERKEL VINCERA’ ANCORA. FINO ALLA DISFATTA FINALE

Se  le primarie non sono state truccate (vai a sapere), i francesi hanno scelto in Francois Fillon il candidato perfetto. Perfetto per intercettare i voti di Marine LePen al secondo turno,  quando lei –  vittoriosa al primo –  sarà sconfitta al ballottaggio dal  fronte

Putin pronto a fare il primo ministro

La complessità dello scenario internazionale rende indispensabile il ruolo di Vladimir Putin alla guida della Russia. Dunque alla scadenza del mandato presidenziale non sarà più sufficiente la staffetta con l’attuale primo ministro Dimitrij Medvedev che diventerebbe presidente al posto di Putin lasciando all’uomo forte

La sconfitta della Clinton, la vittoria di Trump. Un’analisi progressista

Ancora da Flassbeck Economics una bellissima analisi progressista del risultato elettorale USA. Mentre l’establishment del partito democratico si affanna a scaricare sulla popolazione la colpa del fallimento e a ribadire la propria superiorità morale, l’autore ne denuncia l’ipocrisia e il ferale ruolo nel giustificare

I Cufi sono determinanti per la politica di Washington

Siamo davvero ad un punto di rottura con la vecchia politica statunitense o l’eccentrico uomo d’affari non rappresenta altro che l’ennesimo fantoccio sionista come Bush? Chi sono i Cu La stampa internazionale sta cercando di convincerci che gli elettori di Donald Trump hanno espresso una

L’ABITO SMESSO DEL CAPITALE DIVENTA LA LIVREA DELLA SINISTRA

L’ex giudice Luciano Violante svolge nell’attuale Partito Democratico il ruolo di una sorta di ideologo, perciò è stato proprio lui a fornire al partito gli slogan per la campagna per il sì al referendum sulla revisione costituzionale. Secondo Violante nel mondo globalizzato occorre una

La Russia ha revocato la sua firma dal Trattato della Corte penale internazionale

“La Corte penale internazionale manca di indipendenza e autorità, e in 14 anni di attività, ha dimostrato la sua inefficacia”, si legge in comunicato emesso, oggi, dal Ministero degli Esteri russo. La cancelleria russa ha sostenuto che la Corte ha fallito in qualsiasi momento,

Bulgaria e Moldavia guardano a Mosca

di Michele Paris Ad alimentare le preoccupazioni occidentali per i riflessi che potrebbero avere sulla politica estera USA le possibili tendenze isolazioniste di Donald Trump, sono arrivati nel fine settimana i risultati del voto per le presidenziali in due paesi dell’Europea orientale – Bulgaria

Il piano B di Killary

Di STEPHEN LENDMAN Change.org è un’impresa a scopo di lucro, non una ONG, e svia i suoi sostenitori usando il dominio .org invece di quello .com, come dovrebbe fare. Fa affari facendo firmare petizioni alle persone, vendendo nel contempo spazi pubblicitari e dati personali per

COSA C’E’ DI “TANTO BELLO” NELLA VITTORIA DI TRUMP?

Per rispondere agli amici che, sconcertati, si chiedono – dopo aver letto alcuni miei commenti che denotavano una certa soddisfazione – che cosa c’è di “tanto bello” nella vittoria di Trump, vorrei elencare, sinteticamente, quello che io ed altri sosteniamo al riguardo dell’esito delle

Manifestanti pagati contro Trump

Negli Stati Uniti non tutti hanno digerito a cuor leggero la vittoria del candidato repubblicano Donald Trump, eletto, grazie ad una vittoria netta sulla rivale democratica Hillary Clinton, 45° Presidente della storia del Paese contro ogni pronostico e previsione. Migliaia di persone sono scese in

Hillary ha speso quasi due volte quello che ha speso Trump … per nulla

Donald Trump è il protagonista di uno dei più grandi sconvolgimenti nella storia politica americana ed è stato in grado di farlo dopo aver speso quasi la metà di quanto speso dalla campagna della Clinton. Secondo la Reuters, Hillary Clinton ha raccolto oltre 520

Cipro anno zero

Da Nicosia. Ora o mai più. Sono giorni decisivi per le sorti di Cipro, la terza isola più grande del Mediterraneo dove il mito ha posto i natali di Afrodite, la dea greca dell’amore e della bellezza. Dal 7 all’11 novembre i rappresentanti della

Ramonet: le 7 proposte di Donald Trump che i media hanno censurato e spiegano la sua vittoria

di Ignacio Ramonet Il candidato repubblicano è stato in grado di interpretare quella che potremmo chiamare la ‘ribellione della base’. Meglio di chiunque altro ha percepito la frattura sempre più profonda tra le élite politiche, economiche, intellettuali, e mediatiche da una parte, e la

Il Nicaragua abbraccia Daniel Ortega

di Fabrizio Casari Con oltre il 72,5% dei voti, il Comandante Sandinista Daniel Ortega Saavedra, presentatosi in tandem con Rosario Murillo alla guida della coalizione Nicaragua Triunfa, è stato rieletto per la terza volta consecutiva Presidente della Repubblica del Nicaragua. Schiacciante il predominio del

La vittoria di Donald Trump, la fine delle dinastie

Dopo la vittoria di Trump, molti giornali aprono con il titolo ”America sotto shock”. Ovviamente è una contraddizione in termini, perchè proprio gli americani hanno preso questa decisione ed è stata quindi l’america a mostrare disaccordo con la linea predominante ed volere un taglio

POVERO GENTILONI …E GRANDE POPOLO AMERICANO

Confesso la mia prima reazione: “Non sarà un trucco?”  –  Dall’11 Settembre, tutte le novità che vengono dagli Usa mi odorano di  false flag. Ma lascio a domani i miei dubbi, e per oggi saluto il popolo americano. Il grande popolo dei “bianchi senza

L’America ha scelto: Donald Trump è il 45° presidente Usa

DONALD Trump sarà il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Dopo Barack Obama, sarà lui il nuovo inquilino della Casa Bianca, guida della superpotenza. Hillary Clinton non parlerà ai suoi sostenitori, ha telefonato all’avversario però. “Andate a casa, non avremo niente da dire stasera” ha

Cosa sta accadendo in Venezuela?

1. La destra ha conquistato la maggioranza dell’Assemblea Nazionale nel dicembre 2015. 2. Il suo principale obiettivo da quando si è insediata in parlamento è stato quello di rovesciare il Presidente Nicolas Maduro. 3. Per raggiungere tale obiettivo, la destra ha impiegato QUATTRO mesi

Le ultime sullo scandalo in Corea del Sud

La presidente Park Geun-hye, accusata di essersi fatta manipolare da una misteriosa consigliera, ha detto che lascerà scegliere il nuovo Primo ministro all’opposizione La presidente della Corea del Sud, Park Geun-hye, ha annunciato che ritirerà il suo candidato alla carica di Primo ministro e

Bloomberg: I Super-Ricchi Guadagnano 37 Miliardi di Dollari Alla Notizia che la Clinton Dovrebbe Vincere (Dopo la Chiusura delle Indagini FBI)

Un articolo su Bloomberg fa i conti e riporta quanto avrebbero guadagnato i più ricchi del mondo – secondo l’indice elaborato dalla stessa testata – questo lunedì a seguito del rialzo delle borse.  Motivo del rialzo, secondo Bloomberg, la notizia della chiusura delle indagini