Mondo Archive

Roma come Londra: e’ l’ora di dire no all’euro o ormai siamo suoi schiavi?

Lasciati soli davanti all’invasione degli immigrati. Abbandonati quando la speculazione finanziaria internazionale ha fatto sentire il morso sul debito pubblico italiano. Bacchettati però quando si tenta di difendere le aziende nazionali come altri paesi hanno fatto tranquillamente senza le reprimende di Bruxelles. E con

Riace, l’accoglienza fa anche risparmiare. Si batte moneta locale per gli immigrati

di RAFFAELLA COSENTINO Repubblica.it RIACE – Il Mahatma Gandhi sulle banconote da 50 euro, Martin Luther King su quelle da 20, Che Guevara e Peppino Impastato sui tagli da 10 e il cuore grande dei piccoli comuni sulla cartamoneta da 1, 2 e 5

Terza inchiesta economico-sociale sul Nord Africa

Terza inchiesta economico-sociale sul Nord Africa Torniamo su Marocco, Algeria, Tunisia, Libia ed Egitto Strumenti di comunicazione, istruzione ed occupazione di Ennio Bilancini Questo articolo è il terzo di una serie di inchieste sull’evoluzione nel tempo delle caratteristiche sociali ed economiche dei paesi del

SCENARIO DA TERZA GUERRA MONDIALE ?

LA GUERRA CONTRO LA LIBIA, L’ AGENDA AMERICANA DELLA NATO E LA PROSSIMA GRANDE GUERRA DI PAUL CRAIG ROBERTS globalresearch.ca Negli anni ’30 gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e l’Olanda definirono la linea d’azione della Seconda Guerra Mondiale nel Pacifico cospirando contro il

L’ESERCITO MERCENARIO AFRICANO DI GHEDDAFI: LA DISINFORMAZIONE MADE IN CIA

DI WAYNE MADSEN strategic-culture.org Esperti del continente africano, che conoscono molto bene la situazione libica, sostengono che le storie diffuse dai media occidentali, i quali raccontano che il leader libico, Muammar Gheddafi, si affida anche ai servizi di mercenari di colore provenienti dal Sahara

NON ESISTONO PROFUGHI ECONOMICI

DI EUGENIO ORSO pauperclass.myblog.it L’evento che fa notizia in Italia, da un paio di giorni, è quello delle dimissioni di Cesare Geronzi, da un anno ai vertici di Generali dopo la militanza in Mediobanca, e da tempo un VIP del potere finanziario locale. Rimane

Siria: lotta di classe o complotto straniero?

Pubblichiamo qui sotto un istruttivo spaccato sulle diseguaglianze sociali in Siria, cresciute a dismisura nell’ultimo periodo di aperture liberiste, in barba alla Costituzione siriana che proclama il paese «socialista e basato sulla pianificazione». L’enorme divario tra ricchi e milionari da una parte, e la

Una cautela elementare

Autore: Pietro Raitano La normativa sugli appalti pubblici spinge al massimo ribasso. Le imprese risparmiano sui materiali e qualità e i rischi aumentano. Il caso di Povegliano Ci sono sindaci che fanno a gara per tagliare nastri e assicurarsi elezioni e carriera. Anna Maria

Terremoto Haiti: ONG, TELEMUTILATORI UMANITARI E ALTRI SPETTACOLI

di Miguel Martinez Kelebek E’ solo una notizia, letta al volo in rete e riguarda un tema su cui so poco: il terremoto di Haiti. Resto colpito da due dettagli: è il paese più povero del continente americano, 153esimo su 177 paesi del mondo

La vera anomalia

1. Tutti quelli che mi leggono sanno come la penso sulla sedicente seconda Repubblica, mai nata; sul suo atto di fondazione ufficiale, quelle sporche “Mani pulite” cui diedero impulso i nostri parassitari gruppi industriali privati, complici e succubi della ben nota “manina d’oltreoceano” di

E questo è un gioco da banditi, amici miei, che si chiama democrazia!

E questo è un gioco da banditi, amici miei, che si chiama democrazia! Da il nuovo Spoon River E.L. Masters Diceva Balzac che in politica, come nel giornalismo, così come nell’attività economica aggiungiamo noi, esistono una quantità di casi nei quali i capi non

Mentre noi siamo distratti dal bunga bunga ecco cosa succede realmente…colpo di Stato!

Pochi lo sanno, neppure i grandi giornalisti, indipendenti e non. Durante la XIVa Legislatura, il III° Governo Berlusconi – con la firma del Ministro della Giustizia Castelli e del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi – ha modificato (depenalizzando o addirittura abrogando) oltre 14

LA PROSSIMA ERA DELLA DECRESCITA

Di Italo Romano Per chi è nato negli ultimi cinquanta anni, sotto l’assurda dittatura del Pil, per chi ha vissuto per anni con l’idea che la misura della ricchezza e del benessere sia data il Prodotto interno Lordo. Per chi è abituato a lavorare

HAITI: UN CREDITORE, NON UN DEBITORE

di Naomi Klein http://www.thenation.com/ Se crediamo ai ministri della Finanza del G-7, Haiti è sul punto di ottenere qualcosa che meritava da molto tempo: la “remissione” totale del suo debito estero. A Port au Prince, l’economista haitiano Camille Chalmers ha seguito gli avvenimenti con

DA COPENHAGEN A COCHABAMBA

di Franz Chávez IPS News Un nuovo modo di lottare contro il cambiamento climatico sarà messo alla prova nella città di Cochabamba, nella regione centrale della Bolivia, quando si aprirà la Conferenza mondiale dei popoli sul cambiamento climatico e i diritti della Madre Terra,

La Moneta e il Lavoro

Per quanto crediamo di essere liberi, all’oggi ci è concessa solo l’illusione della libertà. Oggi, a causa del “sistema”, si è abituati, ed oserei anche dire assuefatti, al fatto che ogni giorno per guadagnarsi da vivere è necessario andare a lavorare. L’andare a lavorare

FINALMENTE POSSIAMO FARE UNA COSA CONCRETA, E SUBITO, PER POTER TUTTI AVERE LA SOVRANITA’ CHE CI SPETTA DI DIRITTO!

Di Armando Spedicato Condividi.. lunedì 5 aprile 2010 alle ore 13.45 Questa è un’occasione forse irripetibile. Ci sono Comuni con pochissimi abitanti, per esempio : http://it.wikipedia.org/wiki/Ultimi_100_comuni_italiani_per_popolazione Risiedere (anche solo formalmente) in un piccolo comune e da li cominciare a migliorare le nostre vite con

USA – America Latina, da Cuba a Haiti. Cos’è cambiato con Obama?

Di Fabrizio Lorusso Carmilla On Line BushObama.jpgUna risposta onesta alla domanda del titolo è: niente di nuovo sotto il sole. Infatti la gestione del presidente USA Barack Obama non sembra per ora voler cambiare l’atteggiamento ideologico e le politiche concrete nei riguardi del “cortile

LA COSIDDETTA IMPRESA DEI MILLE

   1860: LA CONQUISTA ANGLO PIEMONTESE DELLA SICILIA: NASCITA DI UNA COLONIA LE CRONACHE E GLI ATTI. TUTTA LA VERITA’ SU UN “PASSATO CHE NON VUOLE PASSARE” La donchisciottesca spedizione di Garibaldi e dei suoi Mille, come la definisce Mack Smith in Cavour e

E’ IMMINENTE IL MASSACRO DEI CONTADINI DI BAJO AGUAN IN HONDURAS

    di Aura Ribeiro Le forze militari e della polizia della dittatura honduregna hanno invaso le strade delle comunità dove vivono i contadini di Bajo Aguan, nel quartiere di Colon. Il Comitato per la Difesa dei Diritti Umani in Honduras (CODEH), e la Resistenza

Il Quirinale ammette l’esistenza dell’operazione “scie chimiche”!

   Un rappresentante del Quirinale ha risposto ad una nostra amica e collaboratrice che aveva interpellato, in una documentata ed incisiva istanza, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. La risposta, pur laconica, pilatesca e capziosa, è de facto un’ammissione che è in atto una

Caso Moro: Cia e Mossad complici delle BR?

  “Se CIA e Mossad avevano infiltrato le BR prima del rapimento di Moro e ciò era noto ai servizi segreti deviati italiani e a giornalisti ad essi legati come Mino Pecorelli, esiste una complicità di Stati Uniti e Israele nella fine dello statista

UN MOMENTO NON CONFONDIAMO

Le banche non è che prendono in prestito soldi e cercano di piazzarli come merce. Ma non vi basta sapere che un’ente privato ha il diritto di prendere un foglio di carta dal valore di 30 centesimi di euro e prestarlo agli Stati sovrani

RCTV decide di rispettare la legge venezuelana e potrà tornare in linea

    RCTV, la TV venezuelana costretta a cessare momentaneamente le trasmissioni perchè violava la legge, ha deciso di rispettarla e quindi potrà tornare in onda. Ricordiamo brevemente la vicenda. La Legge venezuelana prevede che una TV satellitare che trasmette in Venezuela deve rispettare quanto

Versione Cantata da Manu Chao del Manifesto Zapatista…Sub Comandante Marcos!

  Manifesto Zapatista, Subcomandante Marcos Al popolo del Messico: Alle genti e ai governi del mondo: Fratelli: Siamo nati nella notte. In essa viviamo. In essa moriremo. Ma domani per gli altri ci sarà la luce, per tutti quelli che oggi piangono la notte,

Dietro le quinte del colpo di stato in Niger

Il 18 febbrario scorso si è consumato l’ennesimo colpo di stato. Questa volta il golpe ha riguardato Tandja Mamadou, presidente del Niger, paese dell’Africa occidentale con circa 12 milioni di abitanti, tra i più poveri al mondo, con un reddito procapite annuo di 899

Democrazia: e se Giuliano Amato fosse più pericoloso di Silvio Berlusconi?

  di Aldo Giannuli Dopo la crisi greca, va facendosi strada nella Ue l’idea di istituire un Fondo Monetario Europeo sul modello del Fondo Monetario Internazionale, proprio per riequilibrare i danni di eventuali crisi nazionali. Per ora i contorni della proposta non sono chiarissimi,

Il luogo più stimolante del mondo

   Pubblichiamo dal quotidiano messicano La Jornada una conversazione tra Noam Chomsky e i giornalisti David Brooks, Hermann Bellinghausen e Luis Hernandez. Chomsky era in Messico per partecipare ai festeggiamenti per i 25 anni di vita del quotidiano La Jornada. L’America latina è oggi