Mondo Archive

L’ignoranza sul popolo Mapuche

In effetti, la domanda di territorio è politica, non agricola e richiede non solo il riconoscimento della violazione di questi trattati da parte dello Stato

Il ritorno del movimento di Gheddafi: la variabile che nessuno considera per il futuro della Libia

La significativa ripresa di settori che si rifanno all'esperienza della “Rivoluzione Verde” guidata dal colonnello Gheddafi.

Il futuro dell’Europa si deciderà nel 2017

Cento anni fa l’Europa era divisa dalle trincee della Prima Guerra Mondiale: cento anni dopo il Vecchio Continente è senz’altro più unito, ma si appresta ad affrontare un anno diverso dagli altri. Con le elezioni in Germania, Francia e probabilmente in Italia, l’anno che

LE SANZIONI ANTIRUSSE. CRONACA DI UNA STRATEGIA DESUETA

Negli ultimi due anni, grazie alle sanzioni, la Russia vive in modo completamente nuovo il rapporto con la propria agricoltura, economia e industria.

Obama estende stato di emergenza nazionale contro Iran

Lo stato di emergenza conferisce al Presidente degli Stati Uniti ampi poteri speciali, fra cui la possibilità di sequestrare beni e sanzioni.

Quel Paese in bilico tra Nato e Russia

Dopo l’ingresso all’interno della NATO del Montenegro, nella penisola balcanica torna sempre più dirompente la geopolitica dell'area:

2016, anno record di minorenni uccisi da Israele

Secondo l’ong Defence for Children International - Palestine, sono 31 i giovanissimi palestinesi morti per mano dell’esercito israeliano (81 i feriti).

Siria, parte la ricostruzione di Aleppo

A prendere leggermente vita sono i negozi che stanno riprendendo l’attività con quanto a disposizione. Alcuni lavoratori sono tornati alle fabbriche.

Israele, l’incoraggiamento dei vertici alle esecuzioni senza processo

Human Rights Watch ha analizzato le dichiarazioni dei vertici politici e militari, concludendo che questi incoraggiano le uccisioni dei palestinesi.

IL NUOVO ANNO DEL MEDIO ORIENTE: LA GRANDE SCONFITTA È L’ARABIA SAUDITA

Mettere in relazione diretta Riad col terrorismo alle volte non è facile e soprattutto non conviene. Rimane però evidente il coinvolgimento dell’Arabia.

Iran, tra i luoghi più sicuri del Medio Oriente

Teheran è il luogo più ovvio per celebrare il Natale, gli iraniani amano il Natale ed è anche uno dei luoghi più sicuri in Medio Oriente per i cristiani.

IPOTESI DIVERSE E CONSEGUENTI PROSPETTIVE POLITICHE

L’ultimo discorso tenuto da Obama è stato ovviamente autoelogiativo. Secondo lui negli ultimi otto anni gli Usa si sono rafforzati.

Un nuovo mondo che si sbarazza dei miserabili

La Russia ha trovato l’equilibrio perfetto nella politica estera nel Levante. I russi, piuttosto che cadere in un pantano afghano, hanno scelto il rafforzamento dell’alleata Siria

Bolivia: il paese con la minore disoccupazione in America Latina

Il tasso di disoccupazione in Bolivia è calato al 4,1% nel terzo trimestre, si tratta del dato più basso nella regione sudamericana, come conferma Luis Arce, Ministro dell’Economia e delle Finanze Pubbliche dello Stato Plurinazionale di Bolivia.

Perché la risoluzione dell’ONU contro gli insediamenti illegali israeliani non è sufficiente

Il progetto israeliano si differenzia. Ha mantenuto i palestinesi apolidi e senza i diritti che derivano dall’avere una cittadinanza in uno stato autonomo.

Onu a Israele: “Stop nuove colonie nei territori”. E per la prima volta Usa astenuti

La risoluzione è passata con 14 voti a favore. A sorpresa non c’è stato il veto statunitense Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione che chiede ad Israele di porre fine alla sua politica di insendiamenti nei territori palestinesi, inclusa

Ecco come Obama vuole far fuori Trump, prima che la sua presidenza inizi

Complotto? Fantapolitica? Eppure molti giornali Usa giurerebbero che è così. Barack ha chiesto un’indagine Cia sui legami tra Trump e i fantomatici hacker russi che avrebbero causato la sconfitta della Clinton. Tira aria di impeachment per disinnescare The Donald di Fulvio Scaglione Giochiamo al

Intervista a Evo Morales, presidente della Bolivia

“L’ambasciatore degli Stati Uniti va bene, basta che non cospiri” Morales sostiene di non essere ancora pronto a lasciare la presidenza, benché rispetti la decisione del paese. Quanto alla vittoria di Trump, secondo lui è da attribuire alla rabbia contro la globalizzazione Benché la

L’Ue ha votato: meno democrazia. E più favori alle lobbies

Strasburgo approva in sordina il «Corbett Report»: con la scusa di velocizzare la produzione di normative, si mettono nuovi ostacoli ai critici di Bruxelles. E per i deputati sarà più facile rappresentare interessi privati di FRANCESCO BORGONOVO Sono mesi che i popoli del Vecchio

Perché Putin punta al Giappone

L’aereo presidenziale di Vladimir Putin è atterrato giovedì all’aeroporto di Ube, in Giappone. A bordo, anche un’importante delegazione del governo russo, che accompagnerà il presidente in questa visita di due giorni nel Paese del Sol Levante. Giovedì, a Nagato, città natale del premier Shinzo Abe, c’è stato

Petrolio e diplomazia russa

Jacques Sapir, Russeurope 13 dicembre 2016 Il vertice che ha riunito i Paesi produttori di petrolio OPEC e “non-OPEC”, avvenuto il 10 e 11 dicembre a Vienna, sotto gli auspici congiunti di Russia e Arabia Saudita, potrebbe annunciare cambiamenti significativi sul mercato del petrolio. La

U.S.A. E TURCHIA DOPO L’ELEZIONE DI TRUMP

Nel cuore di Istanbul, nel quartiere/distretto di ?i?li, Donald Trump ha eretto i due grandi grattacieli a tutti noti come le Trump Towers. Completati nel 2012 – e collegati con una galleria commerciale – gli edifici gemelli sono alti 155 metri e ospitano l’uno

Jalta 2.0, terrore degli atlantisti

Ruslan Ostashko Fort Russ, 9 dicembre 2016 Molti di voi hanno probabilmente visto la cosiddetta guida per pessimisti del 2017, pubblicato dall’agenzia Bloomberg. Tale guida, o meglio calendario, elenca tutti gli incubi che potrebbero rovinare l’oligarchia e la burocrazia sovranazionali nel 2017. In tali

Israele legalizza 4mila abitazioni di coloni ebrei

In Cisgiordania Israele si prepara a legalizzare 4mila abitazioni di coloni ebrei; è quanto emerge da una bozza di legge che ha ricevuto il consenso preliminare dei parlamentari della Knesset. Il provvedimento, presentato dal ministro dell’Istruzione Naftali Bennet, dovrà passare per il voto dell’aula,

Usa pronti a nuove sanzioni anti-Iran

Il senato degli Stati Uniti è in procinto di estendere le sanzioni contro l’Iran, nel corso dei successivi 10 anni. Questa possibile decisione conferma tutto lo scetticismo iraniano nei confronti degli Stati Uniti. Il presidente Barack Obama, autore dell’accordo sul nucleare, dovrebbe, prima della

Putin definisce la futura politica della Russia. Divorzio dall’occidente

Aleksandr Artamonov, Pravda, 01/12/2016 Nel discorso annuale alla Duma russa, Vladimir Putin ha tratto le conclusioni presentando un rapporto e impostando le principali linee di sviluppo della Russia per il prossimo anno. In diverse occasioni, il discorso è stato interrotto da applausi spontanei: quando

Münchau su Eurointelligence: Bentornati nella Crisi dell’Eurozona

Su Eurointelligence, W. Münchau commenta la vittoria del “No” nel referendum costituzionale italiano e la sconfitta di misura di Hofer in Austria. Nessuno dei due fatti, sostiene l’editorialista del Financial Times, porta con sé buone notizie per l’establishment europeo. Münchau ritiene che l’ampia vittoria del No

Putin costringe Erdogan a fare marcia indietro sulla Siria

Alexander Mercouris, The Duran 1/12/2016 A seguito della telefonata con il Presidente russo Putin, il presidente turco Erdogan è stato costretto a un umiliante marcia indietro sulle dichiarazioni secondo cui l’obiettivo dell’operazione Scudo dell’Eufrate era rovesciare il Presidente siriano Assad. L’ammissione del presidente Erdogan, che

L’AFRICA AI TEMPI DI TRUMP

Mentre l’elezione di Donald Trump fa discutere il mondo, il presidente-eletto sembra deciso a non pronunciarsi sull’Africa. Nel continente intanto, gli investimenti, l’ AGOA, il terrorismo e il clima sono tra gli aspetti che più potrebbero venire influenzati dalla sua presidenza. Nonostante si sia

Le ambizioni di Mosca mettono piede in Libia

La Libia è entrata nella strategia del Cremlino. Nei giorni scorsi il sedicente generale Haftar si è recato a Mosca dopo una sosta in Egitto, il suo sponsor principale; ai russi ha chiesto armi e appoggio politico per il suo sogno di divenire l’uomo

UN ROMANZO COSTITUZIONALE CON CENSURA DELLE PARTI OSCENE

Il filo-americanismo presenta sempre risorse insospettate. Come già otto anni fa la vittoria di Obama aveva rilanciato il mito della “più grande democrazia del mondo”, persino l’attuale “trionfo” di Trump ha dato il via ai consueti inni in onore degli USA, capaci di sovvertire

Perchè brucia Israele ?

Il paesaggio rurale di Israele è saturo di alberi di pino. Questi alberi sono una novità per la regione. Quegli alberi di pino vennero introdotti nel paesaggio palestinese nei primi anni ‘30 dal Fondo Nazionale Ebraico (KKL/JNF) nel tentativo di “rivendicare quella terra”. Nel 1935,

Africa: espulsioni dal lavoro, dalla terra, dalla salute, dalla vita

“Gli aggiustamenti strutturali” del FMI, della Banca mondiale finalizzati in molti Paesi africani alla riduzione del debito (per cui dovevano essere sacrificati non solo il Welfare ma anche l’industria e l’agricoltura) sono riusciti, oltre che a favorire l’intervento delle multinazionali occidentali, a peggiorare e

Situazione idrica a Gaza allarmante

La Banca Mondiale ha denunciato il drammatico peggioramento della crisi idrica nella Striscia di Gaza, definendo la situazione nell’enclave palestinese “allarmante”. In una dichiarazione rilasciata la scorsa settimana dalla Banca Mondiale, il funzionario dei servizi igienico-sanitari Adnan Ghosheh ha dichiarato che solo il 10

Nanoparticelle, l’UE rinvia la definizione di una soglia di sicurezza

Nonostante la lunga attesa, la Commissione europea ha rinviato ancora la definizione di nanoparticelle tecnologiche a data imprecisata. Rafael Pérez Berbejal membro della direzione generale per la salute e la sicurezza alimentare della Commissione aveva dichiarato che la definizione sarebbe arrivata entro settembre o ottobre: