Geopolitica Archive

LA TERZA GUERRA MONDIALE. SUI GIORNALI

L’agente Drago 6 del Corriere, con licenza di far ridere, ha gettato nel ridicolo se stesso ed il giornale per cui scrive. Aver paventato la III Guerra mondiale, perché in Russia si accumulano scorte di grano e si scavano bunker anti-atomici (notizia tutta da

Gli Emirati puntano alla spartizione dello Yemen

In Yemen, la distruzione di una nave militare emiratina da parte di un missile lanciato dagli Houthi, avvenuta al largo del porto di Mokha nel Mar Rosso, ha riproposto le mire degli Emirati Arabi sul Paese. Il giornale libanese al-Akhbar, ha pubblicato un recente report

Alzando la posta: Putin risponde alla minaccia nucleare degli USA con un ultimatum

Rostislav Ishenko, RIA Novosti, 5 ottobre 2016 – Fort Russ In seguito al decreto del Presidente della Federazione russa sulla sospensione degli accordi con gli Stati Uniti sulla cessione di plutonio per uso militare e la presentazione del disegno di legge corrispondente alla Duma

L’UE come avamposto contro la Russia

Che cos’è l’Unione Europea? Un avamposto contro i russi. Oggi l’Europa non vive una vita propria ma è mero strumento degli americani, i quali vogliono impedire a competitori “orientali”, in accordo con alcuni Stati Europei che ancora non hanno abbassato del tutto la cresta,

SIRIA, ROTTURA TRA USA E RUSSIA. ECCO PERCHÉ NON POSSIAMO PARLARE DI GUERRA FREDDA

(di Giampiero Venturi) 05/10/16 L’esito era già annunciato. Finita la breve esperienza del “cessate il fuoco”, in Siria la parola resta alle armi. L’ultima novità in ordine di tempo giunge delle dichiarazioni del portavoce della Casa Bianca Earnest “gli USA hanno esaurito la pazienza”

Assad: “Il futuro della Siria cambierà mappa politica mondiale”

“Il futuro della Siria cambierà la mappa politica del mondo”, a dichiararlo è stato ieri il presidente siriano Bashar al-Assad nel corso di un’intervista rilasciata al Teheran Foreign Policy Studies Quarterly. “La vittoria della Siria sul terrorismo porterà alla diffusione nel mondo di idee di

La Cina srotola il tappeto rosso a Putin e fa scendere Obama dal retro dell’Air Force One

Niente tappeto rosso per il presidente degli Stati Uniti Obama al vertice del G20. Tappeto rosso per il Presidente Vladimir Putin Alex Christoforou The Duran 4/9/2016 L’accoglienza “eccezionale” di Obama all’aeroporto di Hangzhou per il vertice del G-20 non ha visto alcun tappeto rosso e

Si conclude il G20 in Cina, l’ipocrita passerella dei Grandi

Si è concluso il G20 in Cina: dietro le luci di una ribalta ipocrita i Grandi hanno intessuto i loro accordi. Xi Jinping, Putin ed Erdogan in primo piano. di Salvo Ardizzone Ad Hangzhou, in Cina, s’è concluso il G20, che mette insieme i

MUORE KARIMOV: UZBEKISTAN E ASIA CENTRALE AL BIVIO

L’Uzbekistan è un Paese particolare in tutto: insieme al Liechtnestein è l’unico al mondo doppiamente senza sbocchi al mare, che confina cioè con Paesi a loro volta circondati solo da terra. È il cuore del cuore dell’Asia centrale, placca immobile dell’ex URSS, incastrata fra

Israele e Turchia, una pace chiamata gas

Il 28 giugno Israele e Turchia, dopo un meeting nell’Hotel Hilton della capitale italiana, hanno firmato un accordo di riconciliazione che mette fine a sei anni di gelo diplomatico. Il 22 agosto, Israele risponde al lancio di un razzo dalla Striscia di Gaza con

L’Invasione turca della Siria dimostra che Erdogan non è amico della Russia

L’incursione turca in Siria non rovina il recente riavvicinamento russo-turco perché era solo un riavvicinamento limitato, non un riallineamento. Nel frattempo la Russia lavora sodo per conciliare il governo siriano coi curdi. L’incursione turca in Siria e la cattura di Jarablus sono state interpretate

PUO’ LA RUSSIA SOPRAVVIVERE ALLA SFIDA CON WASHINGTON ?

I servizi di informazione esteri mi chiedono se il Presidente della Turchia Erdogan, come risultato del tentato colpo di stato, riallinerà la Turchia alla Russia. Al momento, non ci sono abbastanza informazioni a mio avviso per rispondere. Le speculazioni in anticipo non sono il

La mossa della disperazione rivela i fallimenti di Washington

Brzezinski e Kissinger invocano il dialogo di Washington con la Repubblica Popolare Cinese e con la Federazione Russa. Gli sprovveduti o gli ingenui forse si immaginano che questi due signori abbiano avuto unravvedimento finale nella loro vita e che siano finalmente diventate delle persone di

Robert Kennedy Jr : Il vero motivo della guerra in Siria è un gasdotto dal Qatar verso l’Europa

In un articolo del 23 febbraio sulla rivista Politico, l’avvocato Robert Kennedy Jr, nipote dell’ex presidente americano John F. Kennedy, spiega quelli che – a suo dire – sono i veri motivi della guerra in Siria. Le radici del conflitto armato in Siria provengono

SOROS : per Voi il dossier più completo disponibile !!

“Sì ho una politica estera: il mio obiettivo è divenire la coscienza del Mondo.”(1) Non si tratta per nulla di un caso di narcisismo acuto della personalità; ecco infatti, come George Soros applica oggi il potere dell’egemonia degli USA nel mondo. Le istituzioni di

La Russia muta l’equilibrio del potere nel Mediterraneo

L’accordo prevede diritti per la base permanente della Russia in Siria, mettendo in discussione il dominio strategico degli Stati Uniti nel Mediterraneo orientale. Anche se c’è stata scarsa discussione sui media occidentali, la Russia acquisiva in silenzio per la prima volta una vera e

TURCHIA – RUSSIA: TUTTI I RISVOLTI DEL DISGELO

Come abbiamo avuto più volte occasione di sottolineare su questa rubrica (v.articolo), Turchia e Russia non si amano da secoli. Gli sviluppi della guerra in Siria e delle crisi in Libia e Nagorno Karabach negli ultimi mesi hanno però offerto l’occasione per esacerbare ulteriormente

Il ruolo della Turchia ‘post-golpe’ nel conflitto siriano

Ultimamente c’è molta confusione circondata da disinformazione e voci sul futuro ruolo dello Stato turco nel conflitto siriano. Abbiamo sentito molte stranezze, di come Erdogan improvvisamente diventi amico ed alleato di Siria e Russia per sconfiggere il terrorismo a come, improvvisamente, si affianchi alla

VERA INTESA TRA RUSSIA E TURCHIA?

Il riavvicinamento diplomatico tra Russia e Turchia, impensabile fino a qualche settimana fa, dopo l’abbattimento di due jet russi sui cieli siriani da parte dell’aviazione di Ankara, non preoccupa gli Stati Uniti. Washington, come riporta la rivista Stratfor, avrebbe agevolato la distensione dei rapporti

Gli USA non riescono a separare l’India dai BRICS

Nonostante la recente operazione simpatia degli Stati Uniti verso l’India, New Delhi ha resistito alla tentazione rimanendo impegnata all’ideale di multipolarità dei BRICS. L’India mantiene relazioni vantaggiose con la Cina, a prescindere dagli “scossoni” nel rapporto, secondo l’analista geostrategico Matthew Maavak. Dopo la visita

GB: la May cambia rotta sulla Cina ?

L’avvicendamento alla guida del governo britannico dopo il clamoroso esito del voto sulla “Brexit” sembra avere innescato un riallineamento strategico ed economico da parte di Londra che minaccia di azzerare gli sforzi dell’ex premier, David Cameron, e del suo Cancelliere dello Scacchiere, George Osborne,

Mosca, Pechino e Washington: Un Triangolo Complicato

L’importanza storica delle relazioni tra Stati Uniti, Cina e Russia è stata a lungo analizzata durante la guerra fredda. Spesso il tono delle interazione ha avuto conseguenze sull’assetto globale. Senza dubbio si possono trarre indicazioni importanti riguardo strategie presenti e future osservando la direzione

Putin in Cina: l’alleanza russo-cinese

I vertici di Putin con la leadership cinese a Pechino e Tashkent consolidano la più potente alleanza nel mondo attuale. Anche se ha ricevuto poca attenzione in occidente, la scorsa settimana Putin ha completato la sua 15.ma visita in Cina dove ha avuto intensi

La Brexit e la Cina

Introduzione di Thomas Hon Wing Polin: Il fatidico voto popolare per far uscire il Paese dall’Unione Europea ha stupito il mondo. Generate dall’estremità occidentale del continente eurasiatico, le onde d’urto s’infrangono sull’altra estremità dell’Asia orientale. Come appare questo sisma alla Cina e all’Asia orientale?

Il Brexit ridistribuisce la geopolitica globale

Nulla potrà più impedire il collasso UE. Tuttavia, in gioco non è la stessa UE, ma tutte le istituzioni che permettono il dominio USA nel mondo. [Thierry Meyssan] sabato 25 giugno 2016 19:43 da megachip.globalist.it «Sotto i nostri occhi» – Cronaca di politica internazionale n°191

LA GERMANIA SI PREPARA AD UNA GUERRA CONTRO LA RUSSIA ?

Secondo un rapporto pubblicato il 6 giugno dalla testata economica tedesca Deutsche Wirtschafts Nachrichten, (DWN), il governo tedesco si starebbe preparando ad una guerra contro la Russia, ed avrebbe già una bozza di rapporto delle forze armate che dichiarerebbe la Russia una nazione nemica.

La fase multipolare e l’accentramento dei poteri

[…] la legge è fatta esclusivamente per lo sfruttamento di coloro che non la capiscono, o ai quali la brutale necessità non permette di rispettarla. E chi vuole cavare la sua briciolina da questo sfruttamento, deve attenersi strettamente alla legge. Bertolt Brecht* La fase

APPELLO ALLA CINA E ALLA RUSSIA: PER FAVORE NON LASCIATE CHE IL VENEZUELA CADA

LETTERA APERTA AI PRESIDENTI XI JINPING E VLADIMIR PUTIN di Andre Vltchek – Counterpunch (Traduzione a cura de L’AntiDiplomatico) Caro Presidente Xi Jinping, Caro Presidente Vladimir Putin, Il riemergere dello spettro della catastrofe nucleare sta nuovamente infestando il mondo. L’occidente sta cercando di isolare

REALISMO INDUSTRIALMILITARE SU UN IPOTETICO CONFLITTO MONDIALE

Saker riferisce che la Russia si sta preparando alla terza Guerra Mondiale, non perché la Russia intenda dare il via all’aggressione, ma perché è allarmata dall’arroganza dell’Occidente, dalla demonizzazione della Russia, dalle azioni militari provocatorie dell’Occidente, dall’interferenza americana nella provincia russa della Cecenia e

La Russia sta salvando il mondo dalla guerra totale

Il dispiegamento questa settimana di un sistema missilistico americano in Europa orientale è un altro passo verso una guerra globale totale. Nonostante la propaganda occidentale demonizzi la Russia, la verità è che è la potenza militare russa che sta impedendo un cataclisma del genere.

L’Asia Centrale tra investimenti e rivolte

Dell’Asia Centrale si parla poco, molto poco. Troppo abituati a ragionare per stereotipi, i mezzi di informazione ripropongono stancamente l’immagine dell’Asia Centrale come una folkloristica regione della fu Unione Sovietica, considerandola ancora oggi poco più di un’appendice di Mosca. In realtà oggi in Asia

L’OMAN E IL CONTESTO MEDIORIENTALE

Inutile negarlo: componente essenziale della proiezione geostrategica di uno Stato, ancor prima della sua potenza economica, ancor prima della sua capacità bellica, è la sua posizione geografica. Vi sono Paesi – come gli Stati rentier africani (si pensi alla Libia) – che, benché attraversati

Brexit e Ttip nel menù del Bilderberg, il club più segreto del mondo

I potenti della terra si riuniscono a Dresda dal 9 al 12 giugno: tra gli italiani presenti John Elkann e Lili Gruber. Tra gli obiettivi di quest’anno la chiusura dell’accordo di libero scambio tra Ue e Usa e scongiurare l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione

La via europea verso il multipolarismo

L’UE è unita solo a parole. La retorica della cooperazione e della solidarietà collettiva copre malamente la rissa tra galletti battibeccanti per l’egemonia infra-continentale che però si piegano vilmente alle influenze atlantiche, impedendo all’Europa intera di farsi carico del suo destino. Francia e Germania, de

Le rivoluzioni colorate sono un’aggressione estera con mezzi non militari

Le nuove caratteristiche della guerra che l’occidente attua contro i regimi non allineati e perché la Russia risponde Rostislav Ishenko RIA Novosti,  – Russia Insider L’autore è un famoso ex-analista politico e diplomatico ucraino costretto ad emigrare in Russia dopo il colpo di Stato