Imperialismo Archive

Nato e l’accerchiamento della Russia

Tutto pronto per il prossimo vertice biennale dell’Alleanza che si terrà il prossimo fine settimana in Polonia. I leader della Nato si ritroveranno al National Stadium di Varsavia per ratificare gli obiettivi e le nuove strategie militari da adottare. La Polonia sarà riconosciuta formalmente come

Quel povero fesso del popolo

Dio saluti la Regina. O no? Dubitavo che il “leave” avrebbe avuto la meglio nel referendum britannico sull’UE. Invece, è successo, nonostante l’omicidio di un deputato filo-europeo, in un momento topico della campagna referendaria, e lo stillicidio di dichiarazioni apocalittiche di quanti prefiguravano il

IL MONDO CHE OBAMA CI LASCIA

Che mondo lascia dietro di se Barack Obama? Un mondo forse peggiore di come lo aveva trovato. Certo: i semi dei frutti avvelenati che oggi raccogliamo sono stati gettati anche dalle precedenti amministrazioni – Bush padre e figlio, Clinton – dai loro consiglieri, da

Pericoli fantasma, reti imperiali: il mondo visto dal Pentagono

Il mondo è minacciato da Russia, Cina, Iran, Corea del Nord – e oh sì, lo Stato Islamico – e la sua unica speranza è l’America, sostenuta da alleati fedeli di tutto il mondo. Questa è la visione dipinta dal capo del Pentagono, con

False Flag: come il Potere falsifica la storia

Una conversazione con Enrica Perucchietti “La libertà è poter dire che due più due è uguale a quattro.” Questa frase profetica di George Orwell è quantomai vera, quando si è di fronte a una “flase flag operation”, ossia a un’operazione bellica organizzata apposta per

Benjamin Fulford: E’ la prima volta che un Comandante Supremo USA, il Generale Joseph Dunford, si rivolge alle Nazioni Unite come capo della Repubblica

Il 17 giugno, in una mossa senza precedenti, Commandante Supremo USA Generale Joseph Dunford ha affrontato il vertice di pace delle Nazioni Unite per discutere la transizione, nella forza globale per la pace, con l’esercito americano. Le forze Usa sostituiranno le truppe di pace

Terremoto all’interno della NATO: la Germania accusa l’Alleanza di essere “guerrafondaia”

La NATO ha accelerato il suo accerchiamento della Russia, con i soldati britannici dispiegati in Estonia, i soldati statunitensi che operano in Lettonia e i canadesi in Polonia, mentre le unità di combattimento sono aumentate nel Mediterraneo … Ancora più preoccupante, è stata la

“Una Schengen militare”: Washinghton ordina una nuova integrazione della NATO

La NATO è una minaccia per la pace mondiale. Il suo incessante gioco alla guerra e la sua perversione nel provocare la Russia stanno mettendo il futuro del mondo a rischio. Dopo il collasso dell’Unione Sovietica e il Patto di Varsavia, la Nato dovrebbe

Né non-governative né caritatevoli

Dato il grande successo delle rivoluzioni colorate negli anni 2000 in diversi Paesi in Europa orientale o repubbliche ex-sovietiche, sono state identificate le missioni politiche di molte ONG (Organizzazioni Non Governative) [1]. Sotto il falso pretesto di esportare democrazia, diritti umani e libertà di

Identificata l’arma che ha ucciso, cellula dopo cellula, il comandante Chavez

Antonio José Herrada Avila Se brevemente accennato: con questo, come, quando, perché, a confronto di cosa; L’assassinio dell’ex Presidente Costituzionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela Hugo Rafael Chavez Frias (Comandante Chavez) serve a cancellare la Rivoluzione Bolivariana dal mondo. Le risposte a queste domande

Confessione dell’ex primo ministro libanese Saad al-Hariri: gli USA mi incaricarono di “dare l’avviso” a Bashar al-Assad

Dalle rivelazioni dell’ex premier libanese si comprende il vero motivo che ha determinato l’aggressione alla Siria da parte degli USA con la complicità dell’Arabia Saudita e Turchia. Il presidente Al-Assad aveva rifiutato di staccarsi dall’”asse della Resistenza in Medio Oriente (costituito da Siria, Iran

Congo: Il ritorno dei mercenari

Uno dei paesi più grandi e più ricchi paesi dell’Africa, la Repubblica del Congo è anche di conseguenza e sin dalla sua indipendenza nel 1960, uno di quelli che l’imperialismo nord-americano ed europeo hanno più destabilizzato e saccheggiato. Stanno avvenendo nuovi episodi di interferenza

L’USAID mandante dell’assassinio di Berta Caceres

Telesur, Global Research, 30 maggio 2016 Due dei cinque sospettati arrestati per l’omicidio di Berta Caceres sono legati alla DESA, la società del progetto della diga che aveva contrastato. La complicità di Washington nelle violazioni dei diritti umani e nella repressione dei movimenti sociali

“La Nato si espande ad Est e minaccia Mosca”

Zbigniew Brzezinski, politologo statunitense e Consigliere per la sicurezza nazionale, durante la presidenza Carter, in A Geostrategy for Eurasia nel 1998, scriveva: “Ciò che avverrà nella distribuzione del potere dell’intera Eurasia sarà di decisiva importanza per la supremazia globale dell’America e per il suo destino

Preparativi di intervento militare in Venezuela

Il copione dell’intervento militare degli Stati Uniti in Venezuela è stato scritto nel Comando Sud (CS) delle loro forze armate e viene applicato dettagliatamente dai loro alleati della Tavola dell’Unità Democratica (MUD) (coalizione dei partiti di ultradestra del Venezuela, n.d.t.), sigla che copre la controrivoluzione,

Operazione Condor 2.0: golpe contro il Venezuela

Nil Nikandrov  Strategic Culture Foundation 27/05/2016 Nei discorsi il Presidente venezuelano Nicolás Maduro ritorna costantemente sul tema del nuovo piano Condor che gli Stati Uniti cercano d’intraprendere in America Latina e nei Caraibi. Il nome in codice “Condor” fu usato la prima volta per camuffare

Strategia del golpe globale

Quale collegamento c’è tra società geograficamente, storicamente e culturalmente distanti, dal Kosovo alla Libia e alla Siria, dall’Iraq all’Afghanistan, dall’Ucraina al Brasile e al Venezuela? Quello di essere coinvolte nella strategia globale degli Stati uniti, esemplificata dalla «geografia» del Pentagono. Il mondo intero viene diviso

La NATO provoca Mosca

di Michele Paris Il vertice dello scorso fine settimana a Washington tra il governo americano e i leader dei cinque paesi europei “nordici” è stato trasformato dal presidente Obama e dai suoi ospiti nell’ennesimo palcoscenico per denunciare la minaccia russa che graverebbe sul vecchio

LA TEMPESTA PERFETTA DI HILLARY CLINTON: “GUCCIFER” E LE 20000 EMAIL HACKERATE DAL CREMLINO

DI ANDREW P. NAPOLITANO LewRockwell.com Le cattive notizie legali per Hillary Clinton hanno continuato a infrangersi sulle sue speranze presidenziali durante la scorsa settimana sino a diventare una specie di tempesta perfetta di problemi legali. Ecco cosa è successo. La scorsa settimana l’FBI ha

Il Partito “Democratico” e Alvaro Uribe i principali sponsor internazionali dell’intervento in Venezuela

America Latina sott’attacco costante. Golpe più o meno morbidi contro tutti i paesi che hanno scelto una via indipendente e sovrana. In Brasile al potere attualmente c’è un (ex) informatore della CIA con il mandato chiaro di distruggere integrazione regionale e BRICS. L’altro paese

Afghanistan 2001-2016, l’unica “liberazione” è quella dell’oppio

L’oppio in Afghanistan Fatto sta che nel 2002 (anno in cui rileva la decisione del 2001) la produzione di oppio in Afghanistan crollò a 185 tonnellate. Oggi ci sono punte di 5.000, 6.000, 7.000 tonnellate l’anno e l’Afghanistan produce il 93% dell’oppio mondiale. Come

ISRAELE, LA NATO CONCEDE RAPPRESENTANTE PERMANENTE: NO ALLA MUTUA DIFESA

(di Franco Iacch) 05/05/16 Israele avrà un delegato permanente presso la NATO. E’ quanto comunica ufficialmente l’Alleanza. ” L’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord ha accettato la richiesta per la presenza stabile di un funzionario israeliano presso la sede della NATO”. La decisione è

Turchia: Erdogan, il grande taglieggiatore

Con l’accordo tra l’Unione Europea (UE) e la Turchia, entrato in vigore il 20 marzo scorso, è stato istituito un gigantesco campo di concentramento, affidato ad una delle figure più oscure del panorama internazionale: il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Quasi 5 milioni di

OBAMA TUTOR DELL’EUROPA

Che l’Unione Europea non fosse solo una questione di “zero virgola” nei bilanci, di ottusità di Juncker o di arroganza della Germania, è stato dimostrato ancora una volta dalla sortita della settimana scorsa da parte del presidente Obama in presenza del primo ministro britannico

L’altra faccia della liberazione: Italia sotto occupazione Usa

Evidenza – 25/4/2012 In occasione della celebrazione annuale del 25 aprile – Festa della Liberazione -, pubblichiamo un rapporto dettagliato sulle basi di occupazione statunitense sul suolo italiano, e sulla presenza di 90 (novanta) testate nucleari made in Usa. L’Italia non è, dunque, uno

A vent’anni dalla prima denuncia all’ONU, la persecuzione dei Boscimani continua

Il 27 marzo 1996 Roy Sesana (nella foto) e John Hardbattle denunciarono per la prima volta all’ONU la difficile condizione del loro popolo. Il 27 marzo saranno passati vent’anni da quando i Boscimani del Kalahari Centraleportarono per la prima volta la loro difficile condizione

DOBBIAMO MORIRE PER WASHINGTON

Gli Stati Uniti d’America stanno creando un cordone sanitario intorno alla Russia. A sostenerlo sono gli stessi analisti americani che, al contrario di quelli europei, hanno il dono dell’onestà intellettuale. George Friedman, animatore del think tank Stratfor, è uno di questi ed è stato

Brigata d’intelligence USA a Vicenza per operazioni coperte in Africa

Il Pentagono rafforza il proprio dispositivo militare destinato agli interventi in Africa, attivando in Italia una nuova brigata d’intelligence. A fine marzo a Camp Ederle, Vicenza, è stata ricostituita la “207th Military Intelligence Brigade” a supporto delle operazioni in buona parte “coperte” o top

I petrodollari sauditi fanno “resuscitare” Ezzat al-Duri

di Redazione Ezzat al-Duri, ex braccio destro di Saddam Hussein, dato per morto un anno fa a Tikrit in un conflitto a fuoco, è tornato dall’oblio con un video in cui s’appella ai Paesi arabi perché accettino la leadership saudita, identificando il nemico con

Buon compleanno, NATO: è tempo di andare in pensione!

I compleanni sono sempre un buon momento per fare un bilancio dei propri risultati, prendere alcune risoluzioni e contemplare la strada da percorrere. Così, con la NATO che compie il suo 67° anno, forse è il momento per l’alleanza militare di impegnarsi in qualche

Fratello Obama

“Non necessitiamo che l’impero ci regali nulla. I nostri sforzi saranno legali e pacifici, perché è il nostro impegno con la pace e la fraternità di tutti gli esseri umani che viviamo su questo pianeta” I re di Spagna ci portarono i conquistatori e

Brasile: chi si nasconde dietro le proteste contro Lula e Dilma Rousseff?

Secondo il professor Larindo Leal gli Stati Uniti stanno facendo in Brasile quello che hanno fatto in Ucraina e in occasione delle cosiddette ‘primavere arabe’ di Fabrizio Verde Come ormai è ben chiaro in Brasile è in atto un golpe mediatico, giudiziario e istituzionale

Rafael Correa lancia l’allarme: «Un nuovo Plan Cóndor contro i governi progressisti»

DA CAMBIAILMONDO ? 20/03/2016 Il ‘Plan Cóndor’ fu un’operazione che prevedeva il coordinamento tra le azioni delle dittature di destra in vari paesi del Sudamerica (Argentina, Cile, Ecuador, Paraguay, Uruguay, Bolivia e Perù) negli anni 70? e 80?, con il coinvolgimento degli immancabili Stati

Re Leopoldo II di Belgio: ammazzo’ oltre 10 milioni di persone in Congo. ma non lo chiamano Hitler

Vedere la sua faccia o sentire il suo nome, dovrebbe farvi star male, come quando leggete di Mussolini e Hitler, perchè costui ha ucciso piu’ di 10milioni di persone. Il suo nome? Re Leopoldo II di Belgio By Liam O’Ceallaigh – Traduzione Cristina Bassi, per thelivingspirits.net Guardate

I Belgi raccolgono quello che hanno seminato

(Gianfrasket) – Poveri belgi dicono, poi, però, se vogliamo essere onesti, le cose ce le dobbiamo raccontare tutte e fino in fondo. Il Belgio è stata la peggiore e più abietta potenza coloniale del mondo, e i belgi dei veri animali sotto le mentite spoglie di esseri