Energia Archive

Petrolio cola a picco: prezzi scontano ancora l’allarme deflazione

            New York – E’ davvero allarme inflazione, con i prezzi dei beni alimentari che volano alle stelle, o invece è allarme deflazione, come l’andamento dei prezzi del petrolio sembra lasciar intendere? Il prezzo del petrolio Usa oggi e’

L’energia nucleare, solo una parte di un modello da convertire

          di Guido Viale. Il passaggio dall’era dei combustibili fossili a quella delle energie rinnovabili, o anche solo la sua promozione, impongono un cambio di paradigma. L’economia degli idrocarburi è un sistema centralizzato. E’ fatto di campi petroliferi e pozzi

“Il nucleare? Destinato a morire”, lo svela il Worldwatch Institute

Dal 1980 è in calo il numero di reattori nucleari e l’elettricità prodotta da questa fonte energetica, e questo nonostante la spesa pubblica destinata alla ricerca atomica sia ben 5 volte superiore a quella destinata alle rinnovabili. A rivelarlo è lo studio ‘L’energia nucleare

Forse possibile avere elettricità senza celle solari

Potrebbe essere possibile, in un non precisato futuro, ottenere energia elettrica dalla luce senza usare le celle solari. E’ questa la strada della ricerca scientifica che stanno seguendo all’Università del Michigan. Lo studio condotto da Stephen Rand docente al Departments of Electrical Engineering and

La strana parabola di South Stream

Fonte: http://www.affarinternazionali.it/articolo.asp?ID=1731 A metà marzo, con l’attenzione degli osservatori concentrata su Medio Oriente e Giappone, è passata in secondo piano una notizia molto interessante per il futuro del mercato europeo dell’energia: l’ingresso della compagnia tedesca Wintershall, parte del gruppo Basf, nel consorzio promotore del

La fine dell’opzione nucleare francese

Rete “Sortir du nucléaire ” – L’opzione francese “nucleare + riscaldamento elettrico” prova la sua assurdità – Se la temperatura abbassa ancora, sarà decisamente la penuria di elettricità – Da 5 inverni, è l’elettricità tedesca che salva la Francia nucleare Come è sempre più

Fukushima: i retroscena, la corruzione ed altre connessioni

  Articolo realizzato in collaborazione dai gestori dei blog scienza marcia e non votare chi ti avvelena. Non aveva stupito più di tanto la notizia di due settimane fa dal sito di Greenpeace: Giappone e il MOX francese. L’indagine di cui Areva e la

Energia osmotica: quale futuro?

pubblicato: lunedì 11 aprile 2011 da Simone Muscas Leggevo qualche giorno fa uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Standford relativo allo sfruttamento dell’energia osmotica. Tempo fa anche noi di Ecoblog ci occupammo della questione; numerosi lettori in quell’occasione storcettero il naso considerando questa

Fukushima, effetto accumulo radiazioni nucleari in Europa: rischio non più trascurabile

pubblicato da Marina Secondo il CRIIRAD, organismo indipendente per il controllo delle radiazioni, in Europa, il rischio derivato dalla contaminazione di latte, verdure a foglia larga e pioggia proveniente dalle fughe di iodio 131 dai reattori nucleari di Fukushima Daiichi non è più trascurabile.

Fusione a freddo, gli svedesi confermano: è una reazione nucleare

 pubblicato: lunedì 11 aprile 2011 da Marina Hanno Essén e Sven Kullander sono due professori di fisica che hanno assistito lo scorso 29 marzo a un nuovo esperimento di fusione a freddo che si è tenuto a Bologna. I risultati raggiunti sono i medesimi

Radiazioni e decontaminazione.

Marcello Pamio Le centrali atomiche sono fabbriche pericolosissime che producono atomi radioattivi – di solito dall’Uranio e dal Torio – e grandi quantità di calore. Un impianto nucleare, usa il calore generato dalla decomposizione radioattiva per far bollire l’acqua, i cui vapori serviranno a

Energia: la soluzione esiste

di Massimo Mazzucco All’inizio degli anni ’30, di fronte all’avanzare della rivoluzione industriale, era nato in America il cosiddetto movimento della “chemurgia”. Questa associazione di chimici, industriali, esperti di agricoltura e filantropi – dei quali faceva parte lo stesso Henry Ford – si proponeva