GAM BRILLA CON HENDERSON E OLD MUTUAL  

Gam Holding, Henderson Group e Old Mutual si sono disputate ieri la maglia di leader della classifica giornaliera sul Blueindex, finendo in questo ordine ai primi tre posti con rialzi superiori al 3% per ciascuno. La giornata ha visto un primo rimbalzo del settore finanziario dopo alcuni giorni di prese di profitto legato alla doppia decisione della Bank of England di tagliare i tassi sulla sterlina al nuovo minimo storico e di riprendere il programma di quantitative easing. Dalla parte opposta della classifica giornaliera è nuovamente scivolato il titolo Mps, che ha chiuso in calo del 2,19% e anche oggi cede oltre un punto percentuale, passata la metà seduta a Piazza Affari. In questo modo il titolo senese porta ad oltre l’85% la perdita negli ultimi dodici mesi.

MPS SOFFRE INCERTEZZE SU RICAPITALIZZAZIONE –  Sul titolo pesa l’ennesimo aumento iperdiluitivo (per un massimo di 5 miliardi, oltre 5 volte la capitalizzazione attuale) che dovrebbe essere lanciato entro fine anno, ma rispetto al quale le banche del consorzio di collocamento pur avendo sottoscritto un accordo di pre-underwriting non sono ancora, come ha ricordato oggi l’amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel, obbligate a procedere all’underwriting. Una precisazione che suona come un campanello d’allarme nel caso di difficoltà a collocare le tranche di cartolarizzazione del portafoglio sofferenze da 27,7 miliardi di euro di valore lordo di libro, che si vorrebbero cedere valutandole al 33%, ossia al valore netto di libro una volta che la copertura sarà stata portata dall’attuale 62% al t67%.

FONTE: Bluerating

Commenta su Facebook

Tags: