Di Jacopo Castellini

Centinaia di adesioni. Dall’Iran elogi e compiacimento

TEL AVIV – Mentre i rispettivi dirigenti sono impegnati a scambiarsi avvertimenti e minacce con un ritmo quasi quotidiano, vi sono in Israele – ed anche in Iran – semplici cittadini che vorrebbero invece allacciare legami di amicizia ed esorcizzare il rischio di un conflitto. Fra questi due artisti grafici di Tel Aviv, Roni Edri e Michal Tamir, che ieri hanno creato una pagina Facebook in cui proclamano: ‘Iraniani, vi amiamo. Non bombarderemo mai il vostro Paese’.

“Fratelli e sorelle iraniani – ha scritto Edri – Se proprio é inevitabile che fra di noi scoppi un conflitto, prima almeno dovremmo odiarci ed avere paura gli uni degli altri. Ma io non ho paura di voi e nemmeno vi odio. Anzi, non vi conosco affatto. Fatta eccezione per un iraniano incontrato in un museo di Parigi, che poi era anche simpatico”.

L’iniziativa ha subito raccolto in Israele centinaia di adesioni. Molti sostenitori hanno voluto allegare la propria immagine al testo elaborato dai due grafici. E dall’Iran sono giunti subito messaggi di compiacimento e di elogio. La prossima fase, scrive il quotidiano Maariv, potrebbe essere l’organizzazione di manifestazioni simultanee contro la guerra a Tel Aviv e a Teheran.

Fonte: Ansa

Commenta su Facebook