Il libro La Moneta dell’Utopia – Abolire il sistema bancario con la moneta auto-emessa è il primo di un nuovo autore, Daniele Pace, ex operaio che ha deciso di dedicarsi completamente alla ricerca sul tema monetario. Da anni a Londra l’autore ha frequentato il movimento di riforma monetaria inglese Positive Money, e ha studiato le altre riforme proposte da Still Bill, Stephen Zarlenga, Paul Grignon ed altri, per avere un quadro completo di quelle che sono le proposte a livello globale. Auritiano convinto, ha tradotto in inglese il libro Il Paese dell’Utopia, per divulgare le teorie del professore di Teramo anche nel resto del mondo. È forse il primo autore non addetto ai lavori, autodidatta senza aver mai conseguito nessuna laurea, a scrivere di moneta, considerando questo un vantaggio per la semplicità del linguaggio in modo da avvicinare i cittadini al problema. Un operaio che si rivolge ad altri operai, e non agli economisti. Perché quelli che chiamiamo oggi economisti in realtà parlano di finanza e non possono capire l’economia. L’economia è alzarsi tutte le mattine per produrre qualcosa, per andare a lavorare, ed è ora che i veri protagonisti dell’economia, i cittadini comuni, facciano sentire la loro voce e affrontino da soli il tema monetario. I cittadini che lavorano, producono e quelli che cercano lavoro sono i soli oggi che possano parlare di economia in un mondo dove gli economisti in verità hanno conseguito la laurea in finanza e speculazione.

Così l’autore è rimasto colpito dalla innovativa proposta di Paul Grignon, per una moneta digitale globale in cui il cittadino può auto-emettere il denaro di sua proprietà, secondo quelle che sono le caratteristiche di una moneta di proprietà popolare, che consenta a tutti di poter gestire direttamente l’emissione senza nessun debito ed interesse. Ispirato da questa innovazione dell’autore canadese, l’autore modifica questa moneta per applicarvi le teorie auritiane e scrivere questo libro che si divide in cinque parti. Dopo aver riassunto la storia e il funzionamento della moneta nelle prime due parti, nella terza l’autore affronta la questione fondamentale: la definizione giuridica del professor Auriti,e propone un ampliamento applicabile alla Moneta dell’Utopia. La quarta parte parla della moneta canadese di Paul Grignon per risolvere il problema nella quinta parte, con una proposta del tutto innovativa: una moneta unica globale di proprietà del portatore, senza debito ed auto-emessa da 7 miliardi di emettitori senza alcun potere centrale a governarla, se non l’accettazione vincolante dei cittadini, per una visione olistica della moneta secondo comportamenti etici.

Il futuro del mondo porterà sempre più i cittadini a partecipare attivamente dal basso alla gestione politica dei paesi, come i sempre più numerosi movimenti dimostrano. L’autore ha quindi immaginato una moneta digitale che soddisfi tutte le caratteristiche delle tre correnti monetarie che cercano di sottrarre il potere di emissione al settore bancario per restituirlo al popolo: quella dei fautori del Gold Standard, quelli del FIAT System, e quelli dell’emissione locale, creando una moneta che sviluppi la creatività umana, dove ogni cittadino possa emettere il suo valore espresso sia dal lavoro che da un bene o servizio prodotti.

Una moneta libera dal debito che venga utilizzata solo per gli scambi dei beni necessari, per riportare l’economia alla sola funzione di produzione delle necessità primarie dell’uomo, a cui va restituita la sua dimensione spirituale.

Per acquistare il libro:

Click on link per l’anteprima e l’indice

cartaceo

http://www.lulu.com/shop/daniele-pace/la-moneta-dellutopia/paperback/product-20536833.html

E-Book

http://www.lulu.com/shop/daniele-pace/la-moneta-dellutopia/ebook/product-20538718.html

Commenta su Facebook