Cogito Ergo Sum
Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Chávez annuncia l’aumento dei salari: +32,25%

martedì, aprile 10, 2012

Chávez annuncia l’aumento dei salari: +32,25%
9 aprile 2012 – http://www.voce.com.ve
CARACAS – Lo stipendio minimo, dal mese di settembre in avanti, sarà di 2047,52 bolívares. Se a questi, poi, si aggiungono i ‘cestatickets’, i lavoratori allora riceveranno in pratica almeno 3 mila bolívares, circa 689,06 dollari. La decisione è stata resa nota dallo stesso presidente della Repubblica, Hugo Chávez Frías, durante l’ultimo Consiglio dei Ministri, trasmesso a rete unificate.
Il capo dello Stato ha affermato che l’aumento del salario minimo sarà del 32,25%. Subito, già dal primo maggio, i lavoratori riceveranno un incremento del 15%; il resto lo avranno dal primo settembre in poi. Il presidente Chávez, nel commentare la decisione, ha detto che l’aumento favorirà circa 4 milioni di lavoratori che riceveranno il salario più alto in tutta l’America latina.
Il capo dello Stato, poi, ha fatto riferimento alla riforma della Legge sul Lavoro. Ha affermato che ancora sta ricevendo suggerimenti circa le prestazioni sociali, la durata della settimana lavorativa, e la stabilità nel lavoro. Ha detto che si analizza ogni elemento per approvare una riforma giusta, equilibrata che permetta la stabilità nel lavoro e la protezione dei diritti del lavoratore. Ha chiesto, quindi, ai venezolanio di aver pazienza, visto quanto sia delicata la materia.
Gli annunci sono stati fatti momenti prima che il presidente Chávez salisse sull’aereo diretto a La Habana per sottoporsi ad un nuovo ciclo di radioterapia.
Si attendono le reazioni dei rappresentanti dell’industria privata. La decisione del presidente Chávez, che non coglie nessuno di sorpresa, arriva in un momento particolarmente difficile per le aziende del Paese colpite dalle difficoltà dell’economia mondiale e nazionale.

Topics: , ,

Loading

ULTIME NOTIZIE

L’America Latina è in crisi e le materie prime non la salveranno

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Una raffineria della compagnia petrolifera Pemex a

Read More

Sarà l’acqua il business del futuro?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Marco Cedolin L’acqua costituisce dal 55 al 70% 

Read More

Dare Soldi ai Cittadini Senza Indebitare Nessuno? SI PUO’ FARE

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Clamorosa ammissione su Il Sole 24 Ore:

Read More

Ad Aleppo, sul punto di cadere, i terroristi ‘moderati’ compiono stragi di civili

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Ziad Fadil, Syrian Perspective 30/4/2016 I media occidentali non

Read More

LAST LOOK: LA PRATICA CHE CONSENTE ALLE BANCHE DI VINCERE SEMPRE SUL FOREX. IL CASO BARCLAYS. PT.2

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Qui trovate la prima parte. Voi umani, leggendo

Read More