190 proteste negli ultimi 5 giorni. Sapete di quale nazione si tratta?

 

C’e’ una nazione al mondo, nemmeno tanto lontana dall’Italia o dall’Europa, dove negli ultimi 5 giorni la gente e’ scesa in piazza per ben 190 volte per protestare contro i potenti al potere.

 Eppure nessuno ha parlato di una sola di queste 190 dimostrazioni popolari. Sapete indovinare di quale paese si tratta? Quale può essere la spiegazione per tutto questo “silenzio” su questa nazione?

Ricordiamo che viviamo nello stesso mondo in cui quando c’e’ la minima azione popolare contro un governo o un politico che non e’ tanto simpatico all’Occidente, pagine e pagine di giornali vengono riempite di commenti, lodi ed analisi. Le pagine web di giornali ed agenzie di informazione si superano nello scrivere approposito delle gesta di questo o quel dissidente insorto contro la dittatura. Sì perchè secondo l’Occidente tutti i governi non allineati alle politiche occidentali meritano tale appellativo.

Invece se un governo e’ totalitario, assassino e viola sistematicamente i diritti umani ma e’ amico dell’Occidente o gli e’ utile, le notizie su quel paese scompaiono completamente dalla cronaca e dalla sezione “MONDO” di giornali ed agenzia.

E’ il caso del Bahrain, piccola monarchia bagnata dal Golfo Persico. In questo paese negli ultimi 5 giorni la gente e’ scesa in piazza nelle diverse città e secondo il partito al Wefaq, principale partito di opposizione, sono 190 le manifestazioni che si sono tenute contro la monarchia.

Una monarchia che applica leggi e torture medievali contro la gente e che però gode di una sorta di immunità perchè ha concesso un esteso terreno agli Stati Uniti, sul quale oggi sorge il quartier generale della quinta flotta americana.

La gente in questo paese protesta dal 2011, non vuole più una monarchia oltranzista ed estremista, imparentelata del resto con la casa reale saudita. La dinastia degli Ale Khalifa ha risposto da allora con il pugno di ferro, uccidendo decine di persone, con vere e proprie persecuzioni contro la gente, e chiedendo aiuto anche alla monarchia saudita che ha inviato nel paese migliaia di soldati che aiutano i gendarmi locali nella repressione delle manifestazioni.

Esempi come quello del Bahrain mostrano come sia falso il mondo dell’informazione occidentale, che e’ pronto a gridare allo scandalo dinanzi alle questioni più insignificanti ma che poi e’ disposto a fare silenzio volentieri sui veri drammi; tutto sulla base degli interessi di certi Paesi e gruppi di potere.

Fonte: http://www.stampalibera.com/?p=65433

Commenta su Facebook